Geode

geode ametista

I GEODI sono raggruppamenti irregolari di cristalli di quarzo molto belli che possono avere differenti colori a seconda delle inclusioni o delle impurità contenute: Ialino o latteo ”cristallo di rocca”; Bruno “quarzo affumicato”; Nero “quarzo morione”;Giallo”quarzo citrino”; Viola “quarzo ametista”; Rosa “quarzo rosali ecc. Possiedono un grande potere e sono perfetti  per decorare le case che necessitano di armonia e felicita’.

Non devono essere ricaricati ne’ attivati ,perché’ la loro straordinaria energia li auto ricarica continuamente (ed e’ per questo motivo che sono indicati per ricaricare altri minerali).

Come utilizzarli:

Conoscendo l’influenza dell’energia sulla materia, e’ possibile comprendere l’importanza delle vibrazioni immagazzinate dagli oggetti o nell’ambiente. Tutti sappiamo che  ciò che ci circonda e’ impregnato di energia  e che molte volte mobili, oggetti, persone  assorbono  negatività e necessitano di essere puliti con una certa assiduità.
Se vogliamo che nell’ambiente l’energia rimanga sempre positiva bisogna immettere energia pulita
che rende gli ambienti favorevoli  dove  si vive meglio, più sani e felici. E’ per questo che i geodi ( funzionano come spugne) purificano l’ambiente e lo vivificano
Usati nell’ambiente di lavoro fanno si che le persone si sentano più energiche e che lavorino con maggior efficacia e rapidità.
Posizionateli nelle sale di attesa mediche, nelle camere da letto, in soggiorno,nell’ingresso di casa o di un negozio,vi proteggeranno e sapranno donarvi la massima serenità.

Valeria

 

Obesità

Obesità

Obesa è una persona troppo grassa. Ma quando si e’ troppo grassi?

Ci sono 2 tipi di obesità: quella patologica e quella dettata dagli standard della moda.
Nei desideri delle persone contemporanee non rientra certamente la bellezza opulenta del  Rinascimento o di inizio secolo.

Come si misura l’obesità?
Ci sono vari metodi e qui indico la tabella di Lorentz, secondo la quale, il peso ideale e’ dato dalla seguente formula:

Peso ideale Uomini = altezza in cm – 100 – (altezza in cm – 150)/4
Peso ideale Donne = altezza in cm – 100 – (altezza in cm – 150)/2,5

Nessuna tabella puo’ avere valore assoluto quindi possiamo classificare l’obesita’ anche con altri criteri.
CRITERIO  MORFOLOGICO

  • Obesita’ maschile , detta “androide”, che interessa la parte superiore del corpo;
  • Obesita’ femminile, detta “”ginoide”,che causa un’accumulo di grasso nella meta’ inferiore del corpo;
  • Obesita’ localizzata, i cosidetti cuscinetti di grasso, che sono la disperazione di tutte le donne.

 

Ogni tipo di obesità può essere legato ad una propria patologia. Il tipo maschile è spesso legato a ipertensione e malattie cardiache.Il tipo femminile a problemi venosi(varici,flebiti) tipici degli arti inferiori.
La cellulite invece si accompagna a problemi mentali.

FATTORI PSICOLOGICI:
Ci sono persone grasse felici,raggianti, che stanno bene nel loro corpo e hanno un sacco di energia.
Ci sono falsi grassi mai contenti del loro aspetto .
Poi ci sono quelli che hanno veramente bisogno di dimagrire.

Quali le cause di questo problema?

In primis una alimentazione scorretta.
A seguire i fattori ereditari( come per il diabete).
Incide molto anche l’alimentazione ricevuta nella prima infanzia,infatti se si esagera da piccoli  poi potrebbe esserci una escalation proprio col passare degli anni.
Cattive abitudini quali: la sedentarieta’,troppe cene,alcool in eccesso, alimentazione continua e di cattiva qualita’.ecc.

Come fare allora per migliorare?

Le diete sono molteplici e i consigli si sprecano per consigliare erbe, pillole,zumba,corsi di ginnastica strenuanti o quant’altro.

Io oggi voglio proporvi un’alternativa utile e facile se applicata con costanza tutti i giorni:

STIMOLATE I PUNTI CHE VEDETE QUI SOTTO PER ALMENO 20 MINUTI  2 VOLTE AL GIORNO CON UN CALCEDONIO AZZURRO

orecchio

 

 

STIMOLATE I PUNTI CHE VEDETE QUI SOTTO CON UNA MAGNESITE( vera) NON un’imitazione.20 MINUTI ” VOLTE AL GIORNO:

torace

 

STIMOLATE I PUNTI CHE VEDETE QUI SOTTO CON UNA CORNIOLA (naturale) non trattata.20 MINUTI 2 VOLTE al GIORNO.

gamba

 

SE QUESTE APPLICAZIONI SONO SVOLTE CON COSTANZA E ASSOCIATE A UN REGIME ALIMENTARE CORRETTO E A 40 MINUTI di CAMMINATA TUTTI I GIORNI POSSONO DARE RISULTATI INCREDIBILI GIA NEL PRIMO MESE DI TRATTAMENTO:

Provare per credere
VALERIA

I somatotipi secondo Sheldon

Verso gli anni trenta uno psicologo americano fece innumerevoli ricerche sul comportamento Umano  e dal suo studio classifico’ le persone in tre categorie in base alla forma del corpo.

Tipo endomorfo, tipo mesomorfo, tipo ectomorfo.

  • L’endomorfo ha un corpo rotondo con la parte superiore molto sviluppata,ma con gambe e braccia normali.Il viso e’ molle e rotondo,collo abbastanza corto, petto grasso e addome voluminoso.E’ un tipo piuttosto emotivo.Ingrassa velocemente e dimagrisce lentamente.
  • Il mesomorfo e’ piuttosto in carne e muscoloso.Ha un’aspetto squadrato e legnoso.La vita e’ bassa viso largo e quadrato,labbra sode e carnose,collo lungo e muscoloso. torace piu’ sviluppato del ventre,spalle basse,anche larghe e potenti.Possono mangiare cio’ che vogliono e dimagriscono velocemente eliminando i carboidrati.
  • L’ectomorfo e’ alto e sottile,col corpo molto delicato,volto piccolo  di forma abbastanza triangolare, spalle che tendono a piegarsi in avanti,ventre piattissimo.Gambe e braccia molto magre,pelle sottile e secca,mentale,cerebrale. Non prende peso e puo’ mangiare cio’ che vuole.

Di solito due o tre tipi si mescolano in tutti noi, ma quasi sempre uno prevale in modo abbastanza evidente.

Quando notiamo in una persona una parte piu’ sviluppata dell’altra, dobbiamo subito pensare che in quella zona c’e’ dell’energia bloccata.

ESEMPI:

Gambe eccessivamente grosse, sono necessarie a una persona che si crede obbligata a fare tutto da sola per garantirsi la sicurezza materiale.
Coscie voluminose indicano una persona che prova risentimento.
Ginocchia molto diritte indicano rigida’, mentre un po’ flesse e’ segno di liberta’.
Piedi grandi sono delle persone che hanno deciso di radicarsi bene sulla Terra.

ENDOMORFO MESOMORFO ECTOMORFO
Rilassamento nell’atteggiamento
e nel movimento
Portamento e andatura che denotano
fermezza e decisione
Atteggiamenti e movimenti trattenuti.
Volutamente contenuto.
Amore delle comodita’ fisiche Amore dell’avventura Reazioni fisiologiche eccessive
Lentezza nelle reazioni Reazione energica Eccessiva rapidita’ di reazione
Amore per il cibo Bisogno e piacere di esercizio Ama l’intimita’
Piacere nel mangiare in gruppo Amore per il dominio: desiderio
di potere
Tensione mentale eccessiva. iper-attenzione,
ansia
Piacere nel digerire Ama il rischio e l’azzardo Riservato, sentimentale;controlla le emozioni
Ama le cerimonie cortesi Modi intrepidi e diretti Movimenti inquieti del volto e degli occhi
Molto socievole Coraggio fisico nella lotta Poco socievole
Amabile con tutti Aggressivita’ competitiva Aggressività’ competitiva
Gran bisogno di affetto e
approvazione
Insensibilita’ psicologica Oppone resistenza all’abitudine. scarsa
automaticità’
Orientato verso gli altri Claustrofobia Agorafobia
Stabilita’ della sfera affettiva Assenza di pieta’ e delicatezza Imprevedibilita’
Tolleranza Voce non trattenuta Voce trattenuta, paura di far rumore
Quieta soddisfazione Indifferente al dolore Ipersensibilita’ al dolore
Sonno profondo Ama la confusione rumorosa Sonno insufficiente
Manca di carattere Apparenza di maturita’ Maniere e apparenza giovanili
Comunicazione libera e facile
del proprio sentire
Attiva espansione Introversione
Sotto l’influsso dell’alcool, rilassamento
e socievolezza
Sotto l’influsso dell’alcool, sufficienza e aggressività’ Resistenza all’alcool e ad altre sostanze
depressive
Bisogno degli altri se si sente smarrito Bisogno di azione se si sente smarrito Bisogno di solitudine se si sente smarrito
Volto verso l’infanzia e le relazioni famigliari Volto verso scopi e attivita’ giovanili Volto ai periodi tardivi dell’esistenza

A queste componenti è stata associata una valutazione dal minimo 1 al massimo 7 e da questi dati con gli opportuni calcoli possiamo analizzare la capacità di dimagrire o di aumentare la muscolatura di un soggetto.
Ad esempio un soggetto con endomorfia 7, mesomorfia 2 ed ectomorfia 7, dimagrirà lentamente.
Un soggetto con una mesomorfia più alta, invece, dimagrirà più velocemente per effetto
della sua muscolatura.

Spero vi sia di aiuto questo articolo per capire la vostra costituzione.Nei prossimi articoli vi daro’ gli strumenti per mangiare meglio a seconda
del vostro somatotipo, e indichero’ alcune chicche di cristalloterapia  che aiuteranno ciascuno di voi a trarre beneficio personale da  queste informazioni.
Valeria

Tu chi sei?

moglie perfetta

Sei la moglie perfetta, perché’ a lui piace cosi’:
la madre amorevole, perche’ i tuoi figli cosi’ ti vogliono:
sei la figlia paziente, la sorella disponibile,  l’amica che ascolta e consiglia, la collega che scherzando alleggerisce l’aria in ufficio, la vicina di casa tollerante, l’estranea che cede il posto….
” Dimmi come mi vuoi e cosi’ sarò’ per te”, per evitare conflitti,  sensi di colpa, rifiuti.
Insegui la perfezione e con chiunque reciti la parte che ti cautela da ogni critica: saresti la donna ideale per chiunque, se non fosse per quei chili di troppo…………..

come ti vedi

Il grasso e’ la macchia che non riesci a mandar via dal vestito della festa, la zavorra che ti tiene incollata a terra invece di farti svettare verso il tuo modello che non ammette errori. Ma sotto i tuoi continui travestimenti tu chi sei?
Quando nessuno ti sollecita ad incarnare il personaggio più’ consono alla scena ,quando sei da sola, come sei?
Cerca la tua vera faccia , a costo di cercarla in una vecchia foto e guardandola chiedile cosa vuole.
Hai esaudito  le aspettative di tutti: ora finalmente tocca a lei, a Te.

Guarda come sei veramente

Pietre cosigliate per il processo di autorealizzazione:

giada

tormalina

quarzo citrino

granato

essonite

topazio imperiale

Fermati!

Fermati!

Alla domanda come stai? rispondi quasi sempre: stanca, perché c’e’ tanto, troppo da fare, ma se non ci pensi tu….
Sei la donna indispensabile, che utilizza il suo tempo per moltiplicarsi e arrivare dappertutto; niente sfugge al tuo controllo, sai sempre tutto e hai quasi sempre ragione, anche se come Cassandra non ti prendono mai troppo sul serio.
Conciliare famiglia, lavoro, amicizie e’ il tuo esercizio quotidiano: non c’e’ spazio per  il lamento, stringi i denti e fai; il momento più bello e’ quando tutti dormono e nel silenzio della casa ti riposi sull’assenza di richieste per poi cedere ,sfinita, al sonno.
Il tuo corpo ti segue come un servo fedele, ma sempre un passo indietro a te: gli chiedi di non crearti intoppi, perché se ti fermi tu e’ finita e di rado lo guardi , perché  indietro non ti giri mai.
A farti ingrassare e’ la totale assenza di piacere: quando per sbaglio ci inciampi, ti senti subito in colpa per il tempo che hai sottratto al dovere, ai tanti doveri a cui dai in pasto la tua vita.
Anche quando mangi non gusti nulla: mangi in fretta, ovunque, tra una corsa e l’altra.Mangi per l’ansia di dimenticare qualcosa, di perdere il controllo della situazione, di  essere in ritardo sulla tua tabella di marcia.

FERMATI

Due o tre volte al giorno obbligati a fermarti, come se qualcuno dall’esterno ti desse lo stop: dopo un momento di nervosismo, la tensione al massimo, percepirai un senso di vuoto.
E’ la cosa che ti spaventa di più, eppure e’ proprio quel vuoto che ti da’ la misura di quanto manchi a te stessa, del tempo che e’ passato dall’ultima volta che ci sei stata per Te.
RESISTI ALLA TENTAZIONE DI RISALIRE SULLA SOLITA GIOSTRA, RESTA FERMA ANCORA UN GIRO E LASCIA CHE IL VUOTO TI SUGGERISCA IN CHE DIREZIONE MUOVERTI, QUESTA VOLTA PER ANDARE INCONTRO A TE  STESSA.

A me ci sono voluti 40 anni di vita e la malattia di mia madre “Alzhaimer” per capire , capire, capire.
Questo mi permette di potervi consigliare le 7 regole d’oro per Vivere bene la vostra Vita pensando prima di tutto al vostro benessere:

NON CRITICARTI  ELIMINA LA PAURA
DALLA TUA VITA
SII PAZIENTE
Non farlo MAI, per nessun motivo. La critica NON è mai costruttiva, non migliorerai di certo ripetendoti di essere ‘stupida’, ‘sciocca’, ‘incapace’. Ricorda che l’inconscio non è in grado di discernere l’ironia dalla verità, e soprattutto non è capace di mettere fine a quanto tu gli hai già comunicato più volte. Immagina la tua mente come un computer nel quale immetti informazioni, quando lo apri cosa vi trovi? Esattamente quello che vi hai messo. Comincia a pensare a te in termini di APPROVAZIONE. Ricorda che ogni giorno fa la differenza: puoi cambiare in qualunque momento, la responsabilità è tua e per farlo occorre che tu smetta immediatamente di criticarti. Sostituisci perciò la critica con l’approvazione. Trova tutte le occasioni possibili ad ogni azione che fai per ripeterti: «Bravo! Ce l’hai fatta!» – «Fantastico, sei proprio in gamba!» – «Ehi, ma sei proprio creativo!» Il pensiero crea la tua realtà: se emetti continuamente pensieri di paura, la paura sarà il risultato della tua vita. Ricorda che ogni cosa che accade ha lo scopo di portarti un insegnamento, ogni avvenimento è perfetto per la tua crescita. Scegli di eliminare la paura e sostituiscila con pensieri positivi e realizzativi. Immaginati sempre il MEGLIO e immaginalo come se già fosse accaduto. Pensa spesso a cose che ti piacerebbe realizzare (abbandonati alla fantasia più sfrenata) e pensale il più dettagliatamente possibile come già realizzate. Ricorda che il tuo pensiero è creativo e ciò che pensi si realizzerà sicuramente. La pazienza è la base di questo cammino. Se hai impiegato anni ad essere quello che sei, puoi permetterti di aspettare il tempo necessario ad effettuare i giusti cambiamenti. L’impazienza ti impedirebbe di imparare e di fare i passi necessari per raggiungere gli obiettivi che ti sei prefisso. Ogni errore può essere corretto, ma se gli errori sono tanti il tempo necessario può essere più lungo. Quando andiamo a scuola non pretendiamo di arrivare alla laurea in pochi mesi: accettiamo di studiare alle elementari, poi alle medie, alle superiori e infine ci prepariamo per l’università. Perché nel cammino di crescita personale la strada dovrebbe essere più breve? Sii paziente con te stessa.
critica paura

pazienza

SII GENTILE CON TE STESSA IMPARA AD APPREZZARTI AMA LA TUA REALTÀ
Non avercela con te se ti scopri a pensare negativamente. E smettila di incolparti per ogni cosa che va male. Impara a rilassarti, rimani ad ascoltare una musica dolce, osserva il tuo respiro, entra in contatto con la tua Energia interiore. Respira profondamente, chiudi gli occhi e libera ogni tensione accumulata. Ad ogni inspirazione immagina di immettere aria pulita in te, aria limpida e ad ogni espirazione insieme al respiro, emetti le tossine, le paure, le tensione e ripeti mentalmente: «Sono al sicuro, mi accetto completamente»Impara anche a rimanere in silenzio e ad affidare le tue paure all’Energia Superiore. Rimanendo in silenzio, ad ogni respiro ripeti mentalmente: «Mi voglio bene» – «Mi perdono» – «Sono innocente». Puoi farlo ovunque, alla fermata del tram, in ufficio, in casa. Prendi l’abitudine di farlo spesso, soprattutto ogni qual volta senti che alla tua mente arrivano pensieri negativi o di rabbia.  Parti dal presupposto che sei parte dell’universo, se ti disapprovi sminuisci l’Intelligenza Infinita. Ripetiti spesso che sei una persona meravigliosa, ma non limitarti ad una sola ripetizione, fanne mille al giorno e di più se è necessario. Scrivi un elenco di qualità che apprezzi in te. Pensa a te stesso come ad un essere armonioso e gioioso. Al mattino, quando ti lavi, sorridi alla tua immagine e ad alta voce (o mentalmente) ripeti: «Sei una persona stupenda!» Gratificati per ogni cosa che fai. Impara ad accettare il bene che ti arriva, ripetiti spesso. «Io merito il meglio, già da ora!». Entra nello spirito di abbondanza. Anche se la vita che hai vissuto fino ad oggi non è stata soddisfacente, questo non vuol dire che tu non possa cambiarla. Tutti facciamo scelte sbagliate: se, tuttavia, continuiamo ad autopunirci per ciò che abbiamo fatto non concluderemo nulla di buono. Se continui ad odiare il tuo lavoro, la tua casa, la tua città o il tuo partner potrai cambiare poco nella tua vita. Indipendentemente dal tipo di situazione negativa in cui ti trovi, sappi che c’è una ragione per ciò. Il cambiamento vero inizia dall’accettazione della tua realtà attuale. Se ti trovi in una data situazione è perché puoi ricavarne qualcosa perché se non fosse così ti daresti da fare per modificarla. Chiediti perciò: «Quali sono i pro di questa situazione? E i contro?» – «Che cosa posso fare per cambiarla?» – Impara a trovare il lato umoristico delle situazioni negative che stai vivendo. Se proprio non riesci a trovarlo fatti aiutare da persone con uno spiccato senso dell’umorismo

gentilezza

apprezzamento

realta’

AMATI ADESSO
Se riesci ad amarti e ad approvarti subito entri nell’onda del benessere e sei pronto ad accettare il meglio per te. Una volta che avrai imparato ad amare te stesso potrai imparare ad amare e ad accettare gli altri. Se cambierai tu, gli altri si adegueranno. «Ama il prossimo tuo COME TE STESSO», il punto chiave è proprio qui: «come te stesso». Non credere di poter amare qualcuno se non ami te stesso. Non sei su questa terra per far piacere a qualcuno: devi vivere la tua vita e percorrere la tua strada. Siamo tutti su questa terra per imparare a crescere, ad amare incondizionatamente, a ricevere e dare comprensione, sostegno, carità. Dall’altra parte, quando lasceremo questa terra l’unica cosa che porteremo con noi sarà la nostra capacità di amare.

amati