Raffreddore male di stagione?

Il raffreddore e’ di nuovo con noi.
Freddo al mattino, caldo di giorno non si sa proprio come vestirsi ed allora ecco le prime note di tosse, il naso che cola ed e’ fatta :qualche settimana rovinata col fazzoletto in mano e i polmoni che chiamano aiuto……………………………..
La cristalloterapia viene in nostro aiuto con alcune pietre veramente efficaci.

La prima per effetto immediato e’ l’ambra che fa sul nostro petto l’effetto dei vari cataplasmi che ci propinavano le nostre nonne.

Toglie il dolore generale, mitiga il mal di gola e allevia la tosse.

Ambra

descrizione
Colore:Giallo chiaro, scuro,marrone,rosso,incolore,bianco latteo,blu,nero,verdastro.
Durezza: 2,2/5
Struttura amorfa

Note Tecniche
Pietra organica
Resina fossile prodotta dalla conifera “pinus succinifera”, la sua formazione risale all’era terziaria con un’eta’ di 50 milioni di anni.
Presenta inclusioni di insetti,frammenti di piante,pirite,bolle d’aria,ecc.
Giacimenti noti: a Samland( polonia),sulle coste del mare del nord,repubblica Dominicana
Sicilia,Romania,Birmania,Canada e Stati Uniti,considerata in assoluto la prima gemma usata dall’uomo.
Da non confondersi con ambroide(mescola di ambra pressata),copale,bakelite o vetro giallo.

Elemento:
Fuoco

chakra
5° 4°

Fisico
Assorbe il dolore, aumenta le difese immunitarie.
Utile in tutte le malattie da raffreddamento e stati febbrili,contrasta allergie e nel bagno rilassa la colonna vertebrale.
Ottimo antidolorifico per la dentizione dei bambini,ma ottimo antidolorifico anche per i grandi in casi fratture,distorsioni,interventi.

Psiche
Sviluppa un’intensa energia positiva,allontana la malinconia e la depressione.
Esalta il fascino, propizia l’amore e il successo.

oli essenziali
Muschio e camomilla, sandalo lavanda e basilico, pino, timo.

fiori di bach
Rosa Red Chestnut Crab Apple

feng shui
Da usare in soggiorno per purificare e aumentare il ki

 

 

La seconda e’ il lapislazzuli che sblocca il chakra della gola e favorisce la nostra voce rendendola meno afona e piu’ brillante.

 

LAPISLAZZULI

 

Colore: Azzurro scuro intenso. Non è uniforme a causa delle presenza di altri materiali come la pirite e la calcite. Le “macchie” possono essere bianche, grigio chiaro o scuro, dorate

Il Lapislazzuli era molto usato nell’antico Egitto, si riteneva che il suo blu profondo fosse il colore dei Re e che la sua luce cosparsa di punti dorati mettesse in connessione con il divino. La polvere di Lapislazzuli veniva impiegata per tingere le stoffe destinate al Faraone, e anche in medicina per combattere i disturbi mentali e purificare l’anima.

Questa pietra si connette principalmente con il livello mentale, mettendo in contatto chi la indossa con blocchi e traumi del passato. Si raccomanda l’uso di questa gemma per eliminare le vecchie ferite dell’inconscio, abbinandola al Quarzo Rosa o all’Ametista.

Il Lapislazzuli, che come la altre pietre blu lavora sul 5° chakra, favorisce l’espressione di sé, la comunicazione a tutti i livelli, l’eloquenza. Stimola la creatività artistica e la sua espressione. È utile per vincere la timidezza e i sentimenti di inadeguatezza, e per promuovere una maggiore integrazione con gli altri. È inoltre estremamente efficace per favorire la coordinazione tra il pensiero e l’espressione verbale: è raccomandabile a tutti coloro che utilizzano la voce nella loro professione e per vincere il timore di esibirsi in pubblico.

Questa gemma aumenta la potenza del 6° chakra, infondendo chiarezza mentale. È la pietra della saggezza, della verità, dell’integrità, dell’illuminazione. Utile per ricevere l’ispirazione, se si svolge un lavoro di tipo creativo. Si consiglia di porne una sulla scrivania mentre si studia o ai quattro angoli della stanza dove si lavora.

Dal punto di vista fisico potrebbe, sostengono gli esperti dei cristalli, liberare dalla tensione, dalla depressione e dallo stress. È una pietra con qualità maschili che dona vitalità ed energia all’organismo. Sarebbe, quindi, indicata per aumentare la virilità, se questa si riduce a causa di tensione ed ansietà.

La tradizione affida a questa pietra, effetti benefici per la tiroide, la laringe e le corde vocali, e per allieviare i raffreddori allergici. Potrebbe aiutare ad abbassare la pressione se è troppo alta, e a regolarizzare il ciclo mestruale.

È estremamente versatile: la si può portare come ciondolo sul petto, incastonata in un anello, nel taschino della camicia, appesa al polso o semplicemente nella tasca dei pantaloni. In caso di problemi alla gola è bene averla come ciondolo alla base del collo.

Si può usare durante la meditazione, appoggiandola al centro della fronte, per promuovere la chiarezza mentale, il rilassamento, l’ispirazione.

È da preferire la varietà di Lapislazzuli blu intenso con evidenti inclusioni dorate, dato che la sua valenza energetica è più alta di quella del minerale azzurro chiaro.

Per purificarlo usate l’acqua corrente, per ricaricarlo esponetelo alla luce solare.

ALTRI CONSIGLI UTILI:

  1. Bere del te’ con miele e radice di zenzero.
  2. Utilizzare olio essenziale di eucalipto sul fazzoletto(ne bastano 2 gocce)
  3. Assumere piu’ volte al giorno un cucchiaio di miele con un po’ di aceto di mele.

Utilizzare le compresse n°3 del dott. shuessler:

No. 3 Ferrum Fosforicum (fosfato di ferro)

Il suo ruolo è importante non solo per l’emoglobina, esso ha una funzione importante anche nella difesa dalle infezioni. E’ un preparato biochimico per tutte le malattie improvvise, per i processi infiammatori e febbrili nella loro fase iniziale. Agisce inoltre come rinforzante, migliorando l’approvigionamento di ossigeno nella muscolatura, questa azione conduce anche ad una prevenzione dei dolori muscolari. E’ necessario per rinforzare anche le pareti dell’intestino e i villi intestinali.