Vuoi Disegnare il Tuo Quadro?

Ci sono molte cose della nascita, morte, vita che non conosciamo e che tutti vorremmo sapere.

Ci viene a volte detto che quando noi nasciamo sappiamo perfettamente perché’ siamo qui,in questa vita: lo abbiamo scelto.
Si può’ credere o non credere a queste affermazioni,ma una cosa e’ certa: dal momento che entriamo a far parte di questo mondo, la vita e’ nostra ed e’ nostra cura viverla al meglio per noi stessi, perché’ questo ci permettette di onorarla.

Ma quanti di noi non fanno i conti col proprio vissuto, la famiglia,gli amici, la società’ ed invece di vivere la propria vita la limitano lasciandosi influenzare dall’opinione altrui?

Credo che tutte le frustrazioni che compaiono  nel corso della propria vita dipendano da questo e creino una buona possibilità’ di somatizzare qualche malattia nata dallo scontento e dall’insoddisfazione.

Vi dedico questo piccolo testo Del Dott. Edward Bach tratto dal libro” Libera Te Stesso “per cercare di farvi capire quali sono le dinamiche e la maniere per liberarsi da tutto ciò’ che vi impedisce di dipingere ii quadro meraviglioso della vostra vita come avete sempre desiderato:

Una ragazzina ha deciso di dipingere un quadro con una casa in tempo per il compleanno della mamma.

Nella sua mente il quadro’ e’ già’ finito,ella sa come attuarlo nel piu’ piccolo dettaglio,resta solo di metterlo sulla carta.
Prende la scatola dei colori, il pennello e lo straccio,e piena di entusiasmo e felicita’ si mette al lavoro.

Tutta la sua attenzione e il suo interesse sono concentrati su ciò’ che fa, niente può’ distrarla dal lavoro in corso.

Il quadro e’ finito in tempo per il compleanno.Con grandissima abilita’ ha ritratto la sua idea della casa: e’ un’opera d’arte perche’ e’ tutta sua, ogni pennellata e’ fatta per amore verso sua madre; ogni finestra,ogni porta e’ al suo posto con la convinzione che doveva essere li’.

Quand’anche possa sembrare una baracca,e’ comunque la più’ perfetta casa mai realizzata in un quadro, e’ un successo perché’ la piccola artista ha messo tutto il suo cuore e la sua anima, tutto il suo essere nel farlo.

Questa e’ salute, questo e’ successo e felicita’ e vero servizio: servendo per amore, in perfetta libertà’,ognuno a modo suo.

E cosi’ scendiamo in questo mondo, sapendo quale quadro dipingere, avendo gia’ tracciato un piano del nostro passaggio nella vita,e tutto quello che ci resta da fare e’ metterlo in pratica nella sua forma materiale.

Andiamo avanti pieni di gioia e interesse, concentrando tutta la nostra attenzione a perfezionare il quadro, con grandissima abilita’, traducendo i nostri pensieri ed obiettivi nella vita terrena in qualunque ambiente abbiamo scelto.

Poi se seguiamo dall’inizio alla fine i nostri veri ideali,i nostri veri desideri con tutta la forza che possediamo, non c’e’ fallimento: la nostra vita e’ stata un successo splendido, sano e felice.

La ragazzina sta dipingendo indaffaratamente e felicemente quando arriva qualcuno e le dice: “Perché non mettere la finestra qui e la porta lì, e poi il sentiero del giardino dovrebbe andare così”. Il risultato nella giovane sarà di perdere totale interesse nel lavoro; può darsi che continuerà ma ora sta mettendo giù sulla carta soltanto “idee altrui”.

Può scocciarsi, diventare irritata, infelice o impaurita nel rifiutare questi suggerimenti o incominciare a odiare il quadro e forse strapparlo: la reazione dipenderà dal carattere della ragazzina. Il quadro finale potrebbe essere una casa riconoscibile, però sarà imperfetta e un fallimento perché è l’interpretazione dell’idea altrui e non quella della ragazzina.

Non può servire come regalo di compleanno perché può darsi che non sarà completato in tempo e la madre dovrà aspettare tutto un altro anno per il suo regalo.

Questo è malattia: la reazione all’interferenza; questo è fallimento ed infelicità temporanea.

Questo accade quando permettiamo ad altri di interferire con lo scopo della nostra vita e impiantare nella nostra mente dubbio, paura e indifferenza.”

  • Non farti deviare dagli inutili consigli altrui
  • Sbaglia e impara dai tuoi errori e non da quelli di altri
  • Mantieni integra la tua anima
  • Sii il regista di te stesso
  • Ascolta sempre ciò’ che senti dentro e agisci in base alle tue sensazioni
  • Ricorda che non andrai mai bene a tutti.

E se arrivato a questo punto ti e’ rimasto qualche dubbio e sai di non avere la forza di fare i cambiamenti da solo affidati a un professionista che ti aiuti per modificare il tuo atteggiamento con la floriterapia di Bach che e’ sempre un metodo dolce per tornare pienamente nel tuo’ equilibrio interiore naturale.

Ho imparato…….Paulo Coelho

 

 

Tutto questo l’ho imparato vivendo.
Nel mio negozio in 20 anni di attività’ ho incontrato tantissime persone e ho imparato che quando io avevo un problema,
gli altri ne avevano uno peggiore,che se mi preoccupavo per il denaro,qualcuno stava peggio di me.
Lavorare coi cristalli mi ha forgiata e resa forte,anche se all’inizio non e’ stato facile.
Volevo spiegare,consigliare,aiutare,ma lo facevo aggressivamente,perché’ imponevo i miei consigli come fossero diktat di conoscenza.
Ho imparato che per aiutare devi aspettare che le persone siano pronte a ricevere l’aiuto,ho imparato che i miei figli sono grandi,
che ho un compagno eccezionale e che la mia vita e’ stupenda.
Ho imparato a vivere piano piano assaporando ogni cosa che mi circonda.
Al lavoro sono circondata da miriadi di cristalli e con loro ogni giorno interagisco per migliorare il mio e il futuro dei miei clienti.
Non ho mai pensato al guadagno ,ma al bene di chi mi stava davanti,sia che scegliesse un sassolino o un bellissimo gioiello.
Questo mi ha portato fin qui serena e ancora pronta a consigliare chi mi chiederà’ aiuto.
Se tra voi qualcuno ha bisogno di chiedermi consigli,sarò’ lieta di rispondervi su tutto ciò’ che riguarda  l’argomento trattato,sia sul blog che con una mail privata.