Zolfo

zolfo

ZOLFO


Cristallizzazione: sistema rombico
Famiglia: elemento naturale
Colori: giallo vibrante
Durezza: 2,05/2,08

Chakra: 3° – centro dell’ombelico

Psiche: lo zolfo stimola la purificazione profonda dei corpi aurici sottili.

Subconscio: depura da tutte gli atteggiamenti e credenze pesanti, lasciando spazio per il fiorire di un nuovo approccio alla vita ed agli eventi

Sfera mentale: ripulisce i meccanismi di pensiero, rendendoli meno tortuosi e autodistruttivi

Sfera emotiva: aiuta ad eliminare pessimismo, vittimismo, tendenza alla fuga, apatia, rabbia, desiderio di vendetta, odio, risentimento.

Corpo: lo zolfo purifica a fondo la pelle, i tessuti connettivi e adiposi (all’interno del quale il corpo immagazzina metalli pesanti e tossine che non riesce ad espellere) Depurante del fegato, della milza, del pancreas ed della cistifellea. Stimola l’intestino e depura la pelle. Elimina le tensioni emotive. E’ un potente antimalocchio.

Elisir: pietra non adatta per la preparazione di elisir
Fiori di Bach: nessuna sinergia sperimentata
Feng shui: potente depurativo da posizionare in qualsiasi stanza nella casa. Per il bagua posizionare al centro della casa

Pulizia e Ricarica: non tollera assolutamente l’acqua; in alternativa, interventi Reiki o con fiamma viola o riposo su una famiglia di ametista o di cristallo di rocca: Quando lo zolfo avrà ceduto tutto il potenziale energetico di cui dispone diverrà fragile e si romperà; a quel punto è opportuno riconsegnarlo alla natura, liberandolo in mare o in un corso d’acqua.

Utilizzo: portarlo con sé (in tasca o in un sacchetto in fibra naturale appeso al collo); troppo morbido per essere indossata come pietra montata; non è consigliabile dormirci insieme; ottimo durante momenti di meditazione e trattamenti reiki; minerale importante nei trattamenti di cristalloterapia; pezzi medio/grandi (grezzi) puliscono efficacemente gli ambienti di casa da interferenze energetiche indesiderate.