Mi manchi nonna!

Mi manchi nonna!

aforisma coelho con foto

 

 

Tutto cio’ che ho imparato lo devo a Te.
Non voglio giudicare mia madre, purtroppo i tempi erano diversi e la miseria era una cosa seria.

Bisognava lavorare e lavorare sodo,e Tu mamma lo hai sempre fatto con una grande forza.

I miei ricordi pero’ sono quelli accanto a mia nonna per i primi 16 anni della mia vita e nei suoi lenti e continui gesti  che mi hanno insegnato tutto cio’ che so.

La Tua bonta’ era infinita e la Tua generosita’ non conosceva limiti. Mai un lamento o una scusa tu eri li’ per tutti, ma in particolare per me, che ti seguivo come un cagnolino assetato di affetto e di conoscenza.

I tortellini, le lasagne, i ravioli, i sabadoni,i bomboloni con la crema, le raviole di marmellata,ho imparato a farli da te.

Attivita’ come l’uncinetto, la maglia, le pulizie, il cucito me le hai passate con grande maestria, e quando dopo essermi sposata e allontanata dalla Tua citta’ ho partorito, Ti sei trasferita da me e mi sei stata vicino notte e giorno in silenzio con un immenso affetto e un calore inimmaginabile.

Ma cio’ che ho maggiormente imparato da Te’  e’ stato il rispetto,l’amore,la verita’ e l’onesta’.

Grazie nonna , io  devo a Te cio’ che sono,e Ti dedico tutti i miei successi perche’ provengono tutti dai Tuoi insegnamenti.

Valeria

Come combattere l’insonnia?

Come combattere l’insonnia?


L’insonnia
 è un disturbo del sonno caratterizzato dall’impossibilità di addormentarsi o di dormire per un tempo ragionevole durante la notte.

Coloro che soffrono di insonnia di solito lamentano di non essere in grado di dormire che per pochi minuti alla volta o di agitarsi nel letto durante la notte. Se l’insonnia continua per più di alcune notti di seguito può divenire “cronica” e causare un deficit che è estremamente nocivo per la salute. L’insonnia altera il naturale ciclo del sonno, ciò può risultare difficile da ripristinare.
Sotto il profilo diagnostico, l’insonnia può essere classificata come occasionale, acuta o cronica.

  1. l’insonnia occasionale  può essere causata da  cambi di ambiente, depressione, allergie alimentari, uso di eccitanti, consumo esagerato di caffe’ cacao o stress. Le sue conseguenze sonnolenza e ridotte abilità psicomotorie sono simili a quella della semplice privazione del sonno;
  2. l’insonnia acuta è l’impossibilità di dormire in modo soddisfacente per circa un mese;
  3. l’insonnia cronica dura più di un mese, e può essere  un disordine primario o causata da altre patologie psicologiche (disturbo bipolare, psiconevrosi depressiva, ecc) o fisiche (iper-tiroidismo, dolori artritici,asma,nevralgie varie,problemi cardiaci o disturbi gastrici. Nei neonati di solito si associa a disturbi digestivi e nei bambini a volte a parassiti intestinali).I suoi effetti dipendono dalle cause che la inducono, e possono includere affaticamento muscolare, allucinazioni, affaticamento mentale e doppia visione.

Per curare l’insonnia e’ sempre bene rivolgersi al medico di fiducia, ma con le pietre possiamo migliorare la qualita’ del nostro sonno.

azzurrite

ametista

sugilite

 

Poniamoci un azzurrite,  o un’ametista, o  una sugilite  sulla fronte o sotto il cuscino per aumentare i  nostri  sogni.
Quando li abbiamo sulla fronte concentriamoci su una respirazione diaframmatica in modo da rilassare il corpo e la mente.
Mettere un granato o un’ametista sotto il cuscino ci aiuterà a ricordare i nostri sogni.

tormalina nera

quarzo fume’

granato

quarzo rosa

cacoxenite

Una tormalina nera, o un quarzo fumé, o un’ ametista scacceranno i nostri incubi.
Non riusciamo proprio a prendere sonno? Posizioniamo un quarzo rosa o un’ ametista e una cacoxenite sotto il  letto o sotto il cuscino per combattere l’insonnia.

celestina

celestina

ametista

Geodi di ametista e celestina posizionati sul comodino e  sul como’ possono essere di aiuto per rendere l’ambiente piu’ sereno e confortevole.

piramide quarzo rosa

cacoxenite

Per i bambini e i neonati e’ buona norma posizionare una piramide di quarzo rosa sotto il letto e un burattato di cacoxenite sotto il materasso.

Provare per credere.

Avete notizie su questo argomento? Mandate i vostri consigli e le vostre esperienze potremo vedere cio’ che ha funzionato meglio per ciascuno di noi.
valeria

 

La stitichezza

La stitichezza

E’ questo un problema molto diffuso nei paesi civilizzati ed e’ il disordine digestivo più’ frequente nell’ambito intestinale.
Viene compreso nel quadro del colon irritabile,inteso come un’alterazione dell’attività’ motoria dell’intestino crasso.
Il tempo di transito del materiale fecale e’ lento, infatti occorrono circa 12 ore per il passaggio dal colon all’ano.

Le cause della stitichezza sono diverse

  • fattori psichici (rabbia, ostilità’, depressione).
  • fattori alimentari
  • mancanza di esercizio fisico
  • abuso di lassativi.

Il problema alimentare e’ molto importante perché’ si mangiano troppi cibi raffinati e privi di scorie, ed anche la troppa sedentarieta’ porta ad un aggravamento della situazione perché’ non si agevola la motilità’ intestinale.L’abuso di lassativi inoltre crea uno squilibrio idrico ed elettrolitico con un peggioramento della situazione.Lo stress ed altri fattori psichici immobilizzano il colon sottoponendolo a una contrattura tensiva che blocca la normale peristalsi.
Esistono in commercio vari aiuti a livello fitoterapico, ma oggi io voglio farvi provare qualche rimedio efficace veramente innocuo.

La maggior parte delle persone che l’hanno provato sono rimaste sbalordite.
Di cosa si tratta? Molto semplice : un elisir con ematite,corniola,eliotropio,magnesite.

ematite

corniola

eliotropio

magnesite

 

Come preparare l’Elisir:
mettere 4 burattati di queste pietre nella vostra acqua minerale naturale preferita( io consiglio S.Anna o Lauretana perche’ poco dure) e lasciarle in infusione per almeno 8 ore, e poi bere l’acqua preparata durante l’arco della giornata.
Per queste 4 pietre si puo’ preparare mezzo litro di acqua alla volta.
Si puo’ preparare alle 8/ alle 16/ e alle 24 in modo da prepararne almeno un litro e mezzo che va bevuto nell’arco di una giornata.

Perche’ non provare ? qualcuno di voi ha avuto esperienza?  aspetto le vostre eperienze e a prestocon una nuova chicca di cristalloterapia.

Valeria

Che cosa ne pensate di attenuare I vostri dolori con la malachite?

La Malachite è una pietra tra le più conosciute e le più citate dalle leggende. Nel corso della storia tutti i regnanti e i guerrieri hanno scelto questa pietra come simbolo di forza e al contempo di intelligenza. In Egitto veniva usata solo dalle caste nobili. I copricapo dei Faraoni ne erano orlati per conferire loro saggezza nel governare.
Era considerata la pietra del paradiso e rappresentava la sensualità, la bellezza, la curiosità, il senso estetico e le arti musicaliPietra considerata sacra ad: Afrodite, dea della bellezza/ ad Hathor, dea madre egizia/ a Freya, dea dell’amore e della fertilità del pantheon celtico. In tutte le culture è stata il simbolo della divinità femminile, rappresentando la seduzione, la sensualità, il senso estetico e l’amore per il bello e per le arti. In passato veniva considerata una potente protezione per i bambini, preservandoli dalle cadute e andando in frantumi in caso di pericolo incombente.Nel Medioevo, si credeva potesse alleviare i problemi mestruali e facilitare il parto ed era perciò nota come “pietra delle ostetriche”.

Molti blog parlano di cio’ che raccontano i libri, o che hanno imparato su internet o per sentito dire, ma io ho cercato di fare esperienza sul campo, ovvero il mio negozio ,a contatto con innumerevoli clienti/pazienti.
La malachite toglie il dolore  e trasforma le nostre emozioni in lasciar andare.
Chi pretende troppo da se’ stesso o chi vuole avere tutto sotto controllo e’ molto contratto.
Il segreto consiste proprio nel lasciar andare e quindi di conseguenza rilassare i muscoli e i tendini.
La malachite e’ un vero e proprio decontratturante.
Va posizionata sulla 5 vertebra lombare con un cerotto e lasciata agire per 6 giorni a settimana.
Nel giorno in cui non viene usata, va rigenerata su una drusa di ametista,oppure scaricata sulla terra di una pianta( sotto si puo’ utilizzare un po di carta scottex).
In 20 anni di lavoro, molte migliaia di clienti increduli a volte deridevano i miei consigli,ma alla lunga, il tempo mi ha dato ragione.
Funziona………………………..!
A proposito funziona anche associata alla rodocrosite e migliora la vista.
Ne parlero’ piu’ approfonditamente nel prossimo articolo.
Se volete lasciate un vostro commento sulle vostre esperienze o chiedetemi ulteriori spiegazioni al riguardo.
Valeria

 

Come puoi utilizzare Pietre e cristalli?

Come puoi utilizzare Pietre e cristalli?

Se hai  appena acquistato le tue prime pietre  o forse le vorresti acquistare, ma non sai come muoverti in questo campo ecco qui alcuni consigli pratici per il loro uso.

Mettili intorno alla tua casa !mani e casa

Metti una pietra di protezione , come l’ onice , l’ ematite , l’ametista  o l’ ossidiana nera , al di fuori dalla porta di casa tua per evitare che le energie negative entrino in casa ( utile anche per scongiurare visite dei ladri).
Posiziona un quarzo rosa su un tavolo o una mensola in una stanza di uso frequente , come ad esempio un salotto ,  una camera da letto, per riempire la tua casa con amore e armonia .

Mettili in auto!auto rossa toyota

Poni  un occhio di tigre  dorato o un turchese naturale in auto  e questo ti  aiuterà a proteggerti e a proteggere la tua auto contro gli infortuni . Metti la pietra in un luogo sicuro in modo che non  rotoli in giro o si perda ,oppure se si tratta di un ciondolo appendilo  allo specchietto retrovisore .

Portali  al lavoro !ufficio divertente

Posiziona un  quarzo, un‘ametista, una tormalina nera o una  fluorite accanto al tuo computer per proteggerti dal suo campo elettromagnetico .
Posiziona un quarzo fumé sulla scrivania o nel tuo spazio di lavoro per proteggerti contro lo stress e la frustrazione dei tuoi colleghi o clienti .
Tieni un quarzo rosa o  un’ametista con te. Quando il lavoro è stressante , tienilo in mano e strofinalo con le dita .

Portali con te nella tua prossima vacanza o viaggio d’affari !coppia vacanze

Porta una acquamarina o  una pietra di luna con te per la protezione durante il viaggio

Usali per pulire l’aria !

Per disperdere l’ energia negativa , utilizza una pietra nera o scura , come l’onice , l’ossidiana , la tormalina , la  lacrima apache, il quarzo fumé , o l’ematite . Queste pietre , quando  vengono collocate in una stanza , a casa o al lavoro  funzionano come detergenti ambientali che purificano l’area e la proteggono dalle energie negative .

Combatti  il dolore !

Lapis , malachite , diaspro sanguigno e ambra  sono buoni antidolorifici . Mettile sulla parte del corpo dolorante  fino a quando il dolore diminuisce .
Metti con un cerotto una corniola sull’ addome per alleviare il dolore dei crampi mestruali .
Per il mal di testa , posiziona un ametista , un’ambra , o una pietra di  turchese sulla fronte , o , se disponi di più pietre , mettile insieme intorno alla  testa.
In caso di emicrania usa il  lapis (è stato usato fin dai tempi degli antichi egizi ) con l’ametista insieme sono molto efficaci.

Medita!

I Cristalli di meditazione possono essere tenuti , posti sul terzo occhio , o posti davanti a voi come un punto focale visivo . Questi cristalli sono: quarzo chiaro , ametista , celestina , apophyllite , charoite , sugilite , azzurrite , labradorite , e calcite gialla .
Per entrare in contatto con la tua spiritualità , utilizza ametista o charoite .
Per ottenere la saggezza , utilizza ametista , charoite , lapis , sodalite , o sugilite .
Per rimanere ancorato a terra dopo aver meditato tieni vicino  una pietra di messa a terra come,  quarzo fumé , ossidiana nera, ossidiana fiocco di neve ,  onice nero, ematite , o jet .

Portafortuna !

Porta un avventurina verde,una pirite bipiramidale e una malachite verde con te al casinò . Indossala in un sacchetto intorno al collo , tienilo in tasca , o tienilo in mano mentre  stai giocando.Potenti amuleti.  anche occhio di tigre o giada.

 

Altro?:se sei interessato ad altri usi  segui i prossimi articoli o fammi tu le domande.
A presto Valeria