Obesità

Obesità

Obesa è una persona troppo grassa. Ma quando si e’ troppo grassi?

Ci sono 2 tipi di obesità: quella patologica e quella dettata dagli standard della moda.
Nei desideri delle persone contemporanee non rientra certamente la bellezza opulenta del  Rinascimento o di inizio secolo.

Come si misura l’obesità?
Ci sono vari metodi e qui indico la tabella di Lorentz, secondo la quale, il peso ideale e’ dato dalla seguente formula:

Peso ideale Uomini = altezza in cm – 100 – (altezza in cm – 150)/4
Peso ideale Donne = altezza in cm – 100 – (altezza in cm – 150)/2,5

Nessuna tabella puo’ avere valore assoluto quindi possiamo classificare l’obesita’ anche con altri criteri.
CRITERIO  MORFOLOGICO

  • Obesita’ maschile , detta “androide”, che interessa la parte superiore del corpo;
  • Obesita’ femminile, detta “”ginoide”,che causa un’accumulo di grasso nella meta’ inferiore del corpo;
  • Obesita’ localizzata, i cosidetti cuscinetti di grasso, che sono la disperazione di tutte le donne.

 

Ogni tipo di obesità può essere legato ad una propria patologia. Il tipo maschile è spesso legato a ipertensione e malattie cardiache.Il tipo femminile a problemi venosi(varici,flebiti) tipici degli arti inferiori.
La cellulite invece si accompagna a problemi mentali.

FATTORI PSICOLOGICI:
Ci sono persone grasse felici,raggianti, che stanno bene nel loro corpo e hanno un sacco di energia.
Ci sono falsi grassi mai contenti del loro aspetto .
Poi ci sono quelli che hanno veramente bisogno di dimagrire.

Quali le cause di questo problema?

In primis una alimentazione scorretta.
A seguire i fattori ereditari( come per il diabete).
Incide molto anche l’alimentazione ricevuta nella prima infanzia,infatti se si esagera da piccoli  poi potrebbe esserci una escalation proprio col passare degli anni.
Cattive abitudini quali: la sedentarieta’,troppe cene,alcool in eccesso, alimentazione continua e di cattiva qualita’.ecc.

Come fare allora per migliorare?

Le diete sono molteplici e i consigli si sprecano per consigliare erbe, pillole,zumba,corsi di ginnastica strenuanti o quant’altro.

Io oggi voglio proporvi un’alternativa utile e facile se applicata con costanza tutti i giorni:

STIMOLATE I PUNTI CHE VEDETE QUI SOTTO PER ALMENO 20 MINUTI  2 VOLTE AL GIORNO CON UN CALCEDONIO AZZURRO

orecchio

 

 

STIMOLATE I PUNTI CHE VEDETE QUI SOTTO CON UNA MAGNESITE( vera) NON un’imitazione.20 MINUTI ” VOLTE AL GIORNO:

torace

 

STIMOLATE I PUNTI CHE VEDETE QUI SOTTO CON UNA CORNIOLA (naturale) non trattata.20 MINUTI 2 VOLTE al GIORNO.

gamba

 

SE QUESTE APPLICAZIONI SONO SVOLTE CON COSTANZA E ASSOCIATE A UN REGIME ALIMENTARE CORRETTO E A 40 MINUTI di CAMMINATA TUTTI I GIORNI POSSONO DARE RISULTATI INCREDIBILI GIA NEL PRIMO MESE DI TRATTAMENTO:

Provare per credere
VALERIA

La stitichezza

La stitichezza

E’ questo un problema molto diffuso nei paesi civilizzati ed e’ il disordine digestivo più’ frequente nell’ambito intestinale.
Viene compreso nel quadro del colon irritabile,inteso come un’alterazione dell’attività’ motoria dell’intestino crasso.
Il tempo di transito del materiale fecale e’ lento, infatti occorrono circa 12 ore per il passaggio dal colon all’ano.

Le cause della stitichezza sono diverse

  • fattori psichici (rabbia, ostilità’, depressione).
  • fattori alimentari
  • mancanza di esercizio fisico
  • abuso di lassativi.

Il problema alimentare e’ molto importante perché’ si mangiano troppi cibi raffinati e privi di scorie, ed anche la troppa sedentarieta’ porta ad un aggravamento della situazione perché’ non si agevola la motilità’ intestinale.L’abuso di lassativi inoltre crea uno squilibrio idrico ed elettrolitico con un peggioramento della situazione.Lo stress ed altri fattori psichici immobilizzano il colon sottoponendolo a una contrattura tensiva che blocca la normale peristalsi.
Esistono in commercio vari aiuti a livello fitoterapico, ma oggi io voglio farvi provare qualche rimedio efficace veramente innocuo.

La maggior parte delle persone che l’hanno provato sono rimaste sbalordite.
Di cosa si tratta? Molto semplice : un elisir con ematite,corniola,eliotropio,magnesite.

ematite

corniola

eliotropio

magnesite

 

Come preparare l’Elisir:
mettere 4 burattati di queste pietre nella vostra acqua minerale naturale preferita( io consiglio S.Anna o Lauretana perche’ poco dure) e lasciarle in infusione per almeno 8 ore, e poi bere l’acqua preparata durante l’arco della giornata.
Per queste 4 pietre si puo’ preparare mezzo litro di acqua alla volta.
Si puo’ preparare alle 8/ alle 16/ e alle 24 in modo da prepararne almeno un litro e mezzo che va bevuto nell’arco di una giornata.

Perche’ non provare ? qualcuno di voi ha avuto esperienza?  aspetto le vostre eperienze e a prestocon una nuova chicca di cristalloterapia.

Valeria

Volgersi al Positivo

Volgersi al Positivo

Si dice: sereno come un Buddha.

Che sia lo storico SIDDHARTA  GAUTAMA oppure il monaco che ride della tradizione cinese, seduto e godereccio,e’ sorridente, inamovibile,beato.
L’iconografia lo vuole quietamente felice,spoglio di tutte le preoccupazioni del mondo moderno.
BUDDHA significa ” Il Risvegliato”, colui che comprese la verità’ nel momento della rinascita spirituale: un incoraggiamento che dovrebbe spronarci
in questo momento di passaggio,stagionale innanzitutto,intesa come pigra evasione dall’inverno,ma anche come periodo storico e di mutamento individuale e collettivo.

Buddha professa una rivoluzione umana,ora più’ che mai auspicabile a livello globale e, perché’ no, anche personale.
La sua tranquillità’ risiede in un forte senso di se’: ed e’ un’eco del proprio mondo interno, sano e positivo consacrato dagli affetti.

Il colore del Buddismo Tibetano, che rappresenta l’ascesi e l’illuminazione,arriva a noi con l’arancio delle corniole,opache o rilucenti,con le sfumature giallo zafferano dei citrini e dei topazi,coi verdi delle giade e delle grossularie, coi rossi dei rubini o spinelli, che vanno in eccellente contrasto con gli abiti fluo di moda sulle passerelle di tutto il mondo.

Il Buddhismo,dunque come tendenza, potenziale presente nella vita universale e in ognuno di noi.
Mai come in questo momento ,riservare un pensiero positivo a ogni cosa può  significare mettersi in cammino verso il nirvana o più  semplicemente verso una vita migliore.

Equilibrio che possiamo apportare anche alle nostre case con oggettistica raffigurante il leggendario asceta nelle suppellettili  in pietre di vari colori quali corniola( arancio),  giada(verde),lapislazzuli(blu),quarzo rosa(rosa),ecc.

 

amuleto

amuleto

Gioiello appartenente al corredo funerario del faraone Tutankhamon.

Corpo in lapislazzuli su una base ornata di corniola,lapislazzuli e turchese.

Realizzato in oro sostiene tra le zampe anteriori una bella gemma di corniola

fiammeggiante che rappresenta il sole.

Talismano che riunisce in se’ il potere creativo e vivificatore dello scarabeo

con quello delle pietre che lo circondano.

Secondo me da copiare per un gioiello meraviglioso adatto anche ai tempi moderni.