Simboli Amuleti talismani

 

  1. Lista degli Amuleti e Talismani
  2. Differenze tra Amuleto e Talismano

ELENCO:

AMULETO O TALISMANO?

Da anni viaggio in tutto il mondo ed ho visto che tutti i popoli usano simboli, amuleti,talismani portafortuna.

Ce ne  sono di religiosi,leggendari,ecc.

Anche chi non crede alla  loro funzione protettiva in genere possiede qualcosa che tiene

rigorosamente come portafortuna.

Con l’avvento della nuova Era New Age la moda di usare cristalli curativi e protettivi si e’ propagata

e diffusa in tutta l’America,in Europa e in tutto il mondo.

Lo scopo di parlarne in questo blog e’ quello di raccontare questa mia ricerca attorno al mondo proprio inerente i cristalli, ma anche  altri tipi di talismani ed amuleti.

Per amuleto si intende un qualunque oggetto portafortuna “generico”credendolo un “difensore” da mali o pericoli o per propiziarsi la fortuna.

L’etimologia della parola è incerta. Potrebbe derivare dal latino a-molior (allontanare), o dal greco  amulon, un “specie di focaccia” che si soleva offrire sugli altari o sulle tombe per rendersi propizi gli dei e gli spiriti dei trapassati.

Sinonimo di “amuleto” è anche la parola talismano, che deriva dal persiano telsaman (o tilsaman), “figura magica” o “oroscopo”, che gli arabi presero dal greco telesmena, “completo”, nome dato alle statue delle divinità pagane consacrate con operazioni di teurgia nel Basso Impero, che furono considerate come malefiche (nel XVI secolo si indicarono “talismani” i sacerdoti idolatri e i musulmani).

Il Talismano pero’ per funzionare ha bisogno di essere attivato con rituali più’ o meno magici favorevoli.

Furono ancora una volta gli Egizi a porre le basi della pratica dei talismani. Furono i primi, insieme alle stirpi caldea, ebraica e indiana, a rappresentare le stelle e le costellazioni, ma anche simboli di animali e uomini, e a utilizzarli per scopi magici. I talismani non venivano solo indossati sul corpo, ma anche fissati alle case e agli oggetti di uso comune per instaurare relazioni.